Tu sei qui: Portale » Events » Parma - LA SCUOLA SIAMO NOI Coordinamento scuole Parma invita genitori, docenti, studenti e cittadini all’assemblea pubblica LA SCUOLA PUBBLICA AL TEMPO DELLA CRISI

Parma - LA SCUOLA SIAMO NOI Coordinamento scuole Parma invita genitori, docenti, studenti e cittadini all’assemblea pubblica LA SCUOLA PUBBLICA AL TEMPO DELLA CRISI

LA SCUOLA SIAMO NOI

Coordinamento scuole Parma

invita genitori, docenti, studenti e cittadini all’assemblea pubblica

LA SCUOLA PUBBLICA AL TEMPO DELLA CRISI

 

  • per un’analisi generale dei provvedimenti legislativi approvati o in via di approvazione

  • per ragionare insieme sulla situazione delle scuole di Parma (tempo scuola, mense, rette, sostegno, classi pollaio, edilizia scolastica e via dicendo….)

  • per la costituzione di un Coordinamento nazionale per un impegno unitario per la Scuola della Costituzione

 

MARTEDI 18 SETTEMBRE ore 17

Centro civico Bizzozzero - Parma

 

10 SI e 10 NO

 

1)SI all’incremento progressivo della spesa per la scuola (edilizia, organici, sostegno e scuola

dell’infanzia)

NO alle spese militari per le cd missioni di pace ed ai finanziamenti pubblici diretti ed indiretti

alle scuole private, anche se paritarie.

2) SI alla scuola pubblica dell’infanzia per tutti.

NO alle convenzioni con le strutture private ed a qualsiasi forma di sistema integrato pubblico-

privato.

3) SI all’estensione dell’obbligo scolastico fino al 18° anno di età con un biennio unitario

NO all’adempimento dell’obbligo nella formazione professionale e nell’apprendistato.

4) SI ad una politica per la lotta alla dispersione scolastica ed in primo luogo all’estensione del

tempo pieno nella scuola primaria e media

NO ai progettifici selvaggi e talvolta clientelari.

5) SI alla qualità ed alla sicurezza della scuola con la riduzione del numero di alunni per classe fino

ad un massimo di 25 (ed in ogni caso nel rispetto della normativa per la sicurezza) e con gli

interventi adeguati per il sostegno e per l’integrazione degli stranieri.

NO alle classi “pollaio” ,ai tagli al sostegno ed ai megaistituti scolastici ingovernabili e

didatticamente inadeguati

6) SI alla stabilizzazione del personale precario ed all’organico funzionale di istituto e di rete,

previa abrogazione dei limiti introdotti con il DL n. 112/08 ed al reclutamento, dopo

l’esaurimento delle graduatorie esistenti, sulla base di concorsi trasparenti.

NO alle assunzioni per chiamata in deroga alle graduatorie permanenti ed al principio

costituzionale del concorso pubblico

7) SI alla libertà di insegnamento ed alle forme di autovalutazione e di rendicontazione sociale.

NO alle interferenze esterne di aziende private e degli esecutivi locali, regionali e ministeriali ed

alle valutazioni condizionanti come i test INVALSI.

8) SI alla laicità della scuola ed al pluralismo culturale.

NO alle ingerenze confessionali ed al preminente ruolo assegnato all’IRC ed a qualsiasi forma di

discriminazione per motivi religiosi, razza e lingua.

9) SI al rafforzamento della democrazia scolastica sia a livello di istituto che nel territorio e

nazionale del sistema scolastico statale ed al conseguente ridimensionamento del ruolo del D.S. e

del Ministro.

NO al processo di aziendalizzazione e di regionalizzazione, governato dai dirigenti scolastici e,

con una commistione di ruoli, dagli assessori regionali e dal Ministro.

10) SI al mantenimento del valore legale del titolo di studio a garanzia del principio costituzionale

dell’uguaglianza e della scuola per tutti.

NO alla privatizzazione del sapere che riprodurrebbe le differenze tra le classi sociali e

vanificherebbe la funzione istituzionale della scuola statale.

 

 

COORDINAMENTO NAZIONALE PER UN IMPEGNO UNITARIO PER LA SCUOLA DELLA COSTITUZIONE

Associazione per la Scuola della Repubblica, Comitato per la Scuola della Repubblica di Firenze, Ecole, Comitato bolognese Scuola e Costituzione, FdS, CPS Roma (Coordinamento Precari Scuola), I.d.V., “L’Urlo della Scuola”,  PRC, Comitato Genitori  e Insegnanti per la scuola pubblica –Padova, C.I.E.I. (Consiglio Insegnanti Evangelici Italiani), Comitato  difesa  scuola pubblica –Ferrara,  SEL, Alternativa – Roma, CRIDES (Centro di iniziativa per la difesa dei diritti nella scuola) – Roma, Cogede (Cordinamento Genitori Democratici di Genova), Coordinamento Scuole Secondarie  – Roma, La scuola siamo noi-Coordinamento Scuole Parma, A.L.B.A.

 

per ADESIONI: scuolarep@tin.it - cellulare 349.7865685

  • Quando 18 Sep 2012
  • Dove Centro civico Bizzozzero - Parma
  • Persona di riferimento Roberta Roberti
  • Aggiungi l'evento al calendario vCal iCal
"Più assurda del TAV è la rissa sui calcoli"

Il patto sporco, Le verità che molti volevano nascondere"

PERCHÉ NON TI FANNO RIPAGARE IL DEBITO - Marco Bersani"

 
« marzo 2019 »
marzo
lumamegivesado
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031