Tu sei qui: Portale » I diritti degli animali » Articoli » E' ARRIVATO IL TEMPO DELLA RESISTENZA CIVILE - GUSTAVO ZAGREBELSKY

E' ARRIVATO IL TEMPO DELLA RESISTENZA CIVILE - GUSTAVO ZAGREBELSKY

Come questa  immagine dimostra , immagine che  risale al 2011 ,in occasione del "PRIMO CONVEGNO NAZIONALE ANTISPECISTA",

Articolo su animali 2011

nullteniamo  molto alla Costituzione   e sopratutto vorremmo che gli animali in quanto" esseri senzienti"
come l'articolo N.13 del Trattato di Lisbona li definisce, fossero  inseriti nella Costituzione  come soggetti di diritto, prima di tutti il diritto al rispetto della loro vita  come tutti gli esseri viventi e senzienti.
 Dunque non più oggetti , come merce da vendere , allevare ed uccidere, da usare nei palii, da uccidere per uno sport :la caccia; da usare come mezzi di trasporto, come cavie per la ricerca così detta "scientifica".

 Proprio in quella occasione fu invitato il Prof G. Zagrebelsky, che fece di tutto per non partecipare al Convegno, nonostante invitato e stampato  il suo nome  fra i relatori sul manifesto del Convegno .
 Purtroppo non è stata l'unica occasione  mancata dal professore e da molti altro costituzionalisti a confrontarsi con questo problema , evidentemente per un modo di pensare  specista , che ancora oggi dopo 40 anni di lotte animaliste  considerano gli animali una specie inferiore e dunque sono conniventi ad una politica liberista che uccide 150 miliardi di animali l'anno per nutrire il pianeta , come "merce " fondamentale per il profitto  nel mondo intero : una economia mondiale che si basa  principalmente sullo sfruttamento e l'assoggettamento degli animali procurando loro  violenza,   inaudite sofferenze e morte .

Abbiamo scritto a  costituzionalisti e docenti  ma nessuno ha considerato l'argomento  di carattere mondiale, di importanza fondamentale, e antiliberista .
NESSUNA RISPOSTA.

Abbiamo constatato importanti elementi  nella Preparazione dell'articolo 3 della Costituzione   , base per un approfondimento  di questo tema che riguardala  la schiavitù in cui sono ridotti   miliardi di  di creature viventi .

Siamo comunque d'accordo  come titola il suo articolo il Prof Zagrebelsky,  al quale facciamo riferimento : 

"...........Fino al limite della resistenza ai soprusi della disobbedienza civile che, in casi estremi, come ha insegnato don Milani,

sono virtù."

Noi abbiamo considerato non solo "virtù" ma un evento di "resistenza etica " la liberazione di 2700 cani beagle dall'allevamento per la vivisezione di Green Heel , così come la recente liberazione di 1000 (mille) visoni in provincia di Parma.

In merito ,non abbiamo letto ne ricevuto nessun elogio di condivisione da parte del Prof Zagrebelsky  per queste due importanti e significative azioni di resistenza etica  del movimento animalista antispecista.


Sperando  che il tempo maturi una coscienza antispecista in molti cittadini ed in emeriti costituzionalisti e docenti di diritto.


Grazie se risponderete,

 Stefania Sarsininull
Azioni sul documento
Il franco CFA

Il patto sporco, Le verità che molti volevano nascondere"

PERCHÉ NON TI FANNO RIPAGARE IL DEBITO - Marco Bersani"