Tu sei qui: Portale » I diritti degli animali » Articoli » Piccolo carteggio con due eminenti uomini di legge : Zagrebelsky e Colombo

Piccolo carteggio con due eminenti uomini di legge : Zagrebelsky e Colombo

La mia lettera del  20 Novembre

 

 Oggetto : "Il legno storto della giustizia"

 

Gentili Gherando Colombo e Gustavo Zagrebelsky,

 

Sorprende e amareggia  leggere come due  intellettuali italiani ,un emerito  costituzionalista, l'altro insigne magistrato,  ex Pm di Mani Pulite , debbano associare   il carattere " predatorio"della corruzione, ad un animale . il lupo, da cui il nuovo termine da loro coniato "lupaggine", che come scrivono  nel loro libro di recente pubblicazione  ,"Il Legno Storto della Giustizia"  "corrode la democrazia". 

Contrariamente al loro punto di vista Il lupo  non è  considerato dalla scienza etologica un animale predatorio e dal 1970   appartiene ad una specie protetta .

Ma il  pensiero  antropocentrico  ,che caratterizza menti eccelze  come  le vostre ,  è  purtroppo altrettanto  "corrosivo " , poichè' eticamente  non accetta  l'dea che la discriminazione della specie umana verso la specie non  umana ,lo specismo, sia un male letale ,nonostante  che dal 2008 sia in vigore in Europa  l'Articolo 13 del Trattato di Lisbona, norma di rango paracostituzionale , abbia definito tutti gli animali "Esseri Senzienti".

Credo che questo video  girato da una grande pianista Helen Grimeauld  parli più di ulteriori  parole. 

Invito pertanto gli autori a vederlo con attenzione e magari fare una autocritica sull'uso  di questo nuovo vocabolo "lupaggine",  davvero   specista e discriminatorio.

http://www.liberacittadinanza.it/i-diritti-degli-animali/articoli/video-helene-grimauld-e-la-wolf-moonlight-sonet

Riempirsi la  bocca di democrazia e poi  compiere una discriminazione  verso esseri senzienti  ci sembra qualcosa di  inconciliabile da sostenere!.

 

Grazie per l'attenzione 

 Stefania Sarsini

 

 Blog "I DIRITTI DEGLI ANIMALI",liberacittadinza.it

Membro del GLEA, Gruppo Di Lavoro per l'Etica Antispecista

Membro del Comitato Etico dell' ASSOCIAZIONE VEGANI ITALIANI

 

La risposta del Prof Zagrebelsky:


 20 Novembre 2017

Oggetto: Re: "Il legno storto della giustizia"

 

Gentile signora Sarsini,

immagino che lei non abbia letto ancora il libro e si sia basata sul titolo della recensione pubblicata da Repubblica. Orbene, nel libro la questione e la parola sono nel contesto del mito greco di Attèone, cioè dei cani che si trasformano in lupi. Insomma, nessun antropocentrismo ma solo un riferimento classico. Anzi, se leggerà il libro, troverà che è la specie umana, semmai, a essere sotto accusa per le sue pulsioni predatorie che non si trovano, o si trovano in misura molto minore, nel regno dei viventi non umani.

Cordiali saluti

 Gustavo Zagrebelsky

   

La risposta del Prof Colombo 

 22 novembre 2017

Gent.ma,

le rispondo a nome del dott. Colombo in merito alla questione da lei sollevata a proposito del termine “lupaggine”. Il termine coniato vuole essere un riferimento alla famosa frase di Hobbes “homo homini lupus”, che per secoli è stata usata come giustificazione per l’organizzazione sociale occidentale.

Sperando di aver fugato i suoi dubbi almeno in parte, le auguro una buona giornata

Mara Vignati

Segreteria SUlleregole

 

La mia risposta ad entrambi: del 3 dicembre 2017

 

Gentilissimi  Prof. Zagrebelsky e  Prof.Colombo,

  certamente gli antichi greci a cui fate riferimento ,( mito di Atteone; Hobbes "homo homini lupus"), nel vostro libro "Il legno storto della giustizia",  i loro miti e le loro "favolette" , come le chiama "Palamede l'eroe cancellato",( Alessandro Barrico ),  erano attraversati/e  da un antropocentrismo che tutt'ora contraddistingue la cultura occidentale, e dunque anche la vostra. almeno che non  se ne facciate  apertamente autocritica.

Non è certo coniando un termine come "lupaggine" , che  ci rassicurate,  che dimostrate di aver capito che la specie umana non è superiore alla specie non umana, ma anzi è espressione delle peggiori nefandenzze , crimini,  corruzione, sete di potere, uccisioni e barbarie.

 Tutto ciò non appartiene agli animali, tutto ciò non fa parte delle loro  emozioni, dei loro sentimenti , della  loro intelligenza .

   A due intellettuali , due uomini di legge ,quali voi siete , che  lavorate per cambiare  questa società ,  criticando  la specie umana , definendola "predatrice ", e suggerendo nuove etiche,  con impegni così importanti come  quello del Prof Colombbo ,che  gira l'Italia  per parlare ai giovani nelle scuole , non   è permesso di usare  acriticamente riferimenti  culturali dell'antica grecia .  

  Con intelligenza ,  A. Barrico , nel suo "Palamede ,l'eroe cancellato",  ci parla di questa incessante divisione fra la conservazione, il potere,la religione  ,e la laicità , la scienza, il rinnovamento,   divisione che ha attraversato la cultura  dell'uomo, dagli antichi greci,  fino ad i giorni d'oggi. 

  Se dovessi trovare una collocazione del vostro libro  "Il legno storto della giustizia", non potrei  

 collocarlo  dalla parte di un eroe,  quale  Palamede  viene descritto: non a caso eroe  cancellato!

 In un mondo dove  si uccidono 150 MILIARDI  di animali l'anno  per nutrire il pianeta, dove si legifera autorizzando cacciatori all'uccisione quotidiana e tutto l'anno degli ungulati, dove si premedita leggi per uccidere i pochi lupi rimasti ,specie protetta, bisogna prendere  posizione contro questi massacri di esseri senzienti e non coniare parole che gli alimentano come "lupaggine".

   Credevo Prof Colombo che sarei potuta essere una  "scolaretta ", anche se in età avanzata, con cui dialogare, piuttosto che inviarmi per interposta persona ,il riferimento culturale  da lei usato nel libro alla cultura greca!

Evidentemente   non son degna di una  sua risposta  personale , il che mi allontana sempre di più "dall'etica "di due uomini di giustizia quali siete,     che non mi sembra aggiungano molto  alle ingiustizie della giustizia , sopratutto in riferimento ai diritti della specie non umana.

Mi rincuora pensare che ci sono persone  contemporanee , umane e non umane,  protagoniste di questo video,che vi allego,   che davvero ci insegna molto  di più di un libro con riferimenti a culture  antiche .

Speravo davvero in un dialogo, ma sembra che non sia di vostro interesse.

 

 Grazie comunque per l'attenzione.

 Stefania Sarsini

 

Loro vogliono ammazzare i lupi. Noi siamo per la vita. Il bosco è casa loro. Scegli da che parte stare. Firma e fai firmare la petizione. salviamoli.

https://www.facebook.com/stefania.sarsini

null
www.facebook.com
Stefania Sarsini is on Facebook. Join Facebook to connect with Stefania Sarsini and others you may know. Facebook gives people the power to share and...

 

 

https://www.facebook.com/rinaldosidoli/videos/1340163816005285/

null
www.facebook.com
Loro vogliono uccidere i lupi. Noi li vogliamo vedere correre liberi nei loro habitat. Scegli da che parte stare. Firma e fai firmare la petizione. Salviamoli.  change.org/p/salva-il-lupo

 

 

 

 

Azioni sul documento