Tu sei qui: Portale » Newsletter » 8 MARZO SCIOPERO INTERNAZIONALE DELLE DONNE

8 MARZO SCIOPERO INTERNAZIONALE DELLE DONNE


06/03/2017

sul sito www.liberacittadinanza.it segnaliamo

8 MARZO SCIOPERO INTERNAZIONALE DELLE DONNE di Nonunadimeno

E se scendessimo in piazza? di Ennio Cavalli

Guardarsi negli occhi di Guido Viale

All’ultimo stadio di Salvatore Settis

A sinistra serve una “quarta posizione” di Ugo Mattei

Inoltre vi ricordiamo di firmare e diffondere la petizione "Restituire la sovranità agli elettori!"

Qualcuno nel 1993 sperava che il sistema maggioritario o i premi di maggioranza avrebbero potuto migliorare la situazione politica e di governo italiana. Ma i parlamenti eletti a partire dal Mattarellum non hanno assicurato una maggiore governabilità, ci hanno solo regalato abusi delle maggioranze nei confronti delle minoranze, alcune delle quali venivano espulse dalla scena, con leggi ad personam, monopolio del sistema radiotelevisivo e dei media e, quel che se è possibile ancora più grave e pericoloso, organi di garanzia non più espressione di un'ampia maggioranza del paese ma delle maggioranze drogate del parlamento, con presidenti della Repubblica, corte Costituzionale, CSM, Corte dei Conti, sempre più sodali alle maggioranze.

Prova ne sia la sentenza sull'Italicum, che non applica gli stessi principi valsi a dichiarare incostituzionale il Porcellum e appare solo frutto di mediazioni fra i costituzionalisti veri e i nuovi agguerriti membri laici eletti dal parlamento.

Il nostro obiettivo è, per ora, quello di raggiungere 50.000 firme e abbiamo bisogno del tuo sostegno. Puoi saperne di più e leggere la petizione qui:

https://www.change.org/p/restituire-la-sovranit%C3%A0-agli-elettori?recruiter=16477538&utm_source=share_petition&utm_medium=email&utm_campaign=share_email_responsive

CONDIVIDETE A TUTTI I TUOI CONTATTI!!!!

Attuare la Costituzione
Luciano Barra Caracciolo


Paolo Maddalena
Intervistato
da Giulietto Chiesa


Paolo Maddalena
Attuare la Costituzione


ASSEMBLEA NAZIONALE
"COMITATI PER IL NO"
CONTINUA L'IMPEGNO


Elio Lannutti
sulla dittatura finanziaria