Tu sei qui: Portale » Dalle Sedi » Firenze » Articoli » Cosa aspettiamo ancora per"ribellarci" ? ...

Cosa aspettiamo ancora per"ribellarci" ? ...

I Governi italiani degli (almeno) ultimi 20 anni, indipendentemente se di destra, centro o sinistra, hanno avuto un'unica logica : 'distruggere' il ceto basso e medio-basso, disinteressandosi del tutto del futuro!

L'Italia cosí ha perso le posizioni di relativo benessere, ottenute con il lavoro e le lotte dei decenni passati!

Oggi il nostro Paese è purtroppo in tutti i campi agli ultimi posti delle classifiche mondiali...

Il LAVORO è stato distrutto,
I GIOVANI sono stati abbandonati letteralmente (senza lavoro fisso, o disoccupati),
LA PREVIDENZA è in sfacelo, con i giovani che praticamente dovranno andare in pensione a oltre 70 anni e con pensioni minime...,
L'AMBIENTE è disastrato,
I CONTI PUBBLICI ci dicono che sono in ordine (da anni ce lo stanno dicendo...), ma intanto il DEBITO continua a crescere a record su record storici. Ciò significa evidentemente che non sono affatto in ordine,
FISCO, CORRUZIONE e SPESA PUBBLICA sono ugualmete fuori controllo,
La POLITICA è nelle mani di personaggi che pensano soltanto al proprio interesse personale ed a quello dei loro 'amici e sodali'...

Eccetera, eccetera...

E noi italiani, che patiamo sulla propria pelle tutte queste vergogne, ingoiamo, brontoliamo tra noi, ma poi
Tutto viene diluito in una costante ASSENZA DI RIBELLIONE!

COSA ci devono ancora propinare le nostre classi dirigenti, per riuscire NOI ad avere un sussulto di DIGNITÀ e "ribellarci" ???

Maurizio Sbrana

Azioni sul documento