Tu sei qui: Portale » Dalle Sedi » Parma » Articoli » Assemblee per costruire una sinistra

Assemblee per costruire una sinistra

C are compagne, cari compagni, cari amici e care amiche, gli incontri e le assemblee che, in tutta Italia, continuano il percorso del Brancaccio mostrano come non solo esistano i presupposti concreti, ma soprattutto come ci sia un ardente desiderio di costruire una sola lista di sinistra, capace di portare in Parlamento un popolo che vuole finalmente attuare il progetto della Costituzione.

Mentre la convulsa, e spesso davvero incomprensibile, dinamica degli eventi in cui si perde il ceto politico registra avvicinamenti e scollamenti, rotture e ammiccamenti, i cittadini parlano di cose e non di alleanze, di problemi e non di abbracci, di soluzioni e non di tesseramenti.

Continuiamo dunque così!

Vi proponiamo di organizzare, nell’ultimo fine settimana di settembre (29, 30 e primo ottobre), tante assemblee in tutta Italia: non importa se piccole o grandi.

Sarà il primo degli appuntamenti dedicati alla definizione programmatica partecipata, per definire il nostro programma per l’Italia e le proposte qualificanti sui vari temi, indicando per ogni tema non solo cosa non ha funzionato, ma, soprattutto, cosa proponiamo.

Per questo primo appuntamento di scegliere uno dei macro-argomenti tra questi che sono stati indicati tra le più urgenti priorità dall’assemblea del Brancaccio:

1) Lavoro, diritto al reddito, pensioni, equità di genere e intergenerazionale;

2) Diritti, doveri, welfare (diritto alla salute, giustizia e assistenza sociale); scuola, ricerca e università; e ruolo dello Stato (art. 3 Cost.) e rifondazione dell’Unione Europea.

3) Fiscalità (progressività vs. flat tax).

4) Innovazione, energia, ambiente, modelli di sviluppo;

5) Immigrazione, inclusione e politiche securitarie, modello sociale.

Iniziamo da qui, per allargare il dibattito ad altri filoni, che affronteremo in un altro appuntamento da rilanciare sempre a partire dalle assemblee diffuse sui territori.

Per stimolare il dibattito, vi proporremo, entro metà Settembre delle schede base di discussione, che potrete liberamente modificare, integrare e condividere.

Il risultato dei vostri lavori dovrà essere poi inviato e compilando un modello di report che troverete on line da Settembre sul nostro sito www.perlademocraziaeluguaglianza.it. Le proposte territoriali verranno quindi pubblicate e condivise in una apposita sezione del sito, in modo che tutti possano prenderne visione, implementarle e arricchirle.

Sempre da Settembre, lanceremo sul nostro portale la raccolta delle adesioni al percorso del Brancaccio, e vi proporremo qualche idea su come continuare insieme il nostro lavoro, nel modo più aperto e inclusivo possibile, per poter costruire insieme, con metodo aperto e democratico, la nostra assemblea nazionale in cui portare a sintesi le proposte.

Costruire una nuova sinistra, e dunque un’Italia più giusta, eguale e inclusiva, è possibile: se, come ha detto Jeremy Corbyn, non permetteremo che la politica torni nelle scatole.

Ecco, noi vogliamo che la politica rimanga nelle piazze: per tornare in Parlamento, e cambiare il Paese.

Grazie, e buona estate.

Azioni sul documento
Le spese militari italiane
spiegate in 4 minuti


Felice Besostri spiega
i requisti per una legge
elettorale costituzionale


Attuare la Costituzione
Luciano Barra Caracciolo


Paolo Maddalena
Intervistato
da Giulietto Chiesa


Paolo Maddalena
Attuare la Costituzione