Tu sei qui: Portale » Dalle Sedi » Parma » Articoli » No ai seminatori di odio e al razzismo!

No ai seminatori di odio e al razzismo!

Comunicato stampa

La Fiap, Federazione italiana associazioni partigiane, custode  dei valori  democratici e di liberta’ dell’antifascismo e dei principi della Costituzione democratica, condanna con fermezza il turpe e criminale  attacco stragista razzista consumato  con modalita’ terroristiche  a Macerata., che ha colpito  nel mucchio ,e per il solo colore della pelle,  persone inermi.

 Invita i cittadini  le  e Istituzioni  a reagire e con chiarezza e  fermezza, per presidiare i  fondamentali  principi della convivenza civile, contrastando  ogni rigurgito razzista , xenofobo e fascista.

            No ai seminatori di odio e a chi intende irresponsabilmente strumentalizzare pur  legittime preoccupazioni dei nostri concittadini con una  disinformazione che nasconde anche  i dati: gli immigrati sonno  solo l'8 per cento dei residenti del Paese,  i richiedenti asilo ospitati  appena 183mila,  a Macerata dal 2011 ad oggi gli immigrati sono  aumentati di 5 unità.

      In difesa e attuazione di quei principi e valori che settantanni fa  ci diedero la democrazia, occorre  contrastare la paura che fa perdere lucidità e ci rende fragili culturalmente.

     In piena campagna elettorale, non si devono  irresponsabilmente  tenere insieme ambizioni di governo e messaggi obliqui o reticenti in materia di razzismo se non apertamente razzisti e smaccatamente fascisti, alimentando paure e odio.:

      Si  applichino  con severa fermezza la XII disposizione finale della Costituzione e della  legge Mancino   che vietano la ricostituzione e lapologia  del fascismo e  sanzionano i crimini di odio, lincitamento alla violenza e alla discriminazione per motivi razziali , etnici, religiosi o nazionali .

Torino, 5 febbraio 2018-

Per la Fiap

 Avv. Antonio Caputo ( Presidente Fiap Piemonte)

Azioni sul documento
Il patto sporco, Le verità che molti volevano nascondere"

PERCHÉ NON TI FANNO RIPAGARE IL DEBITO - Marco Bersani"

Come si sta riorganizzando la mafia dopo la morte di Riina: minacce, bombe ed estorsioni"

 
« dicembre 2018 »
dicembre
lumamegivesado
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31