Tu sei qui: Portale » Dalle Sedi » Roma » EVENTI » EVENTI 2015 » Roma: In gioco non c’è solo la Gre­cia ma la demo­cra­zia

Roma: In gioco non c’è solo la Gre­cia ma la demo­cra­zia

«In gioco non c’è solo la Gre­cia ma la demo­cra­zia, la vita di tutti i popoli euro­pei: dob­biamo scen­dere in piazza subito». Con que­sta con­vin­zione la riu­nione della cam­pa­gna “Cam­bia la Gre­cia Cam­bia l’Europa”, che ha sot­to­scritto l’appello per Tsi­pras, dà il primo appun­ta­mento: venerdì 6 feb­braio alle 18.00 a Roma in via XX Set­tem­bre davanti alla sede della Banca d’Italia.
La nostra banca cen­trale fa parte del sistema che esprime la Bce, il cui dik­tat con­tro Tsi­pras è venuto signi­fi­ca­ti­va­mente a ridosso di quello di Mer­kel e ancora prima della riu­nione dell’Eurogruppo — a far inten­dere chi comanda. Peral­tro la Banca d’Italia è stata la prima a venir resa “indi­pen­dente” dalla poli­tica e in realtà dalla democrazia.
Di fronte a que­sto dik­tat migliaia di greci si sono ritro­vati a Piazza Syn­tagma («allora che abbiamo votato a fare?») per riba­dire che il paese non cede ai ricatti. In piazza si scende già a Parigi su invito del Front de Gau­che. Si mani­fe­sta anche a Ber­lino. E la Sini­stra Euro­pea e Tran­sform stanno lavo­rando a mobi­li­ta­zioni in Europa.
L’Altra Europa con Tsi­pras in Ita­lia è in campo con tutte le forze che la com­pon­gono a indire pre­sidi e appun­ta­menti. L’11 e il 12 ci sarà l’Eurogruppo a Bru­xel­les e quelle pos­sono essere gior­nate impor­tanti per manifestare.
Ma la dimen­sione dello scon­tro è tale che occorre essere all’altezza, con deter­mi­na­zione e intel­li­genza. È que­sto il filo rosso degli inter­venti di chi par­te­cipa all’incontro di “Cam­bia la Gre­cia”. Per il pros­simo 14 feb­braio era già pre­vi­sta una assem­blea di ritorno della Bri­gata Kali­mera da Atene. Ma le cose stanno cor­rendo assai rapi­da­mente. E per quella data si pensa di tra­sfor­mare l’assemblea in una mani­fe­sta­zione nazio­nale che dia voce al biso­gno di demo­cra­zia. Si chiede a tutti di dare la pro­pria dispo­ni­bi­lità a con­di­vi­dere que­sto appun­ta­mento. Ci si rivolge al mondo ampio vicino a Tsi­pras, ma anche a tutti coloro che hanno a cuore la demo­cra­zia e una nuova Europa.
Si è aperta una par­tita duris­sima che mette in discus­sione venti anni di auste­rità e di com­mis­sa­ria­mento della demo­cra­zia. La Gre­cia ha detto che si può cam­biare pagina. Per que­sto la vogliono sof­fo­care prima che la spinta si estenda, come già dicono i suc­cessi di Pode­mos in Spagna.
L’Italia deve fare la sua parte. La cam­pa­gna vele­nosa che vor­rebbe far cre­dere che abbiamo da per­dere dalle richie­ste di Tsi­pras va respinta al mit­tente per­ché misti­fica la realtà di un paese, il nostro, che paga dram­ma­ti­ca­mente l’austerità. Così come biso­gna andare a sve­lare cosa c’è die­tro ai sor­risi di Renzi a Tsipras.
Sarebbe auspi­ca­bile pre­ve­dere anche una data euro­pea per con­di­vi­dere una grande gior­nata di lotta inter­na­zio­nale. Già ci sono la mobi­li­ta­zione euro­pea della Cis il 18 feb­braio e l’appuntamento di Bloc­kupy il 18 marzo a Fran­co­forte per l’inaugurazione della nuova farao­nica sede della Bce.
 
****************
COMUNICATO SU INCONTRO CON Dimitrios Papadimoulis
Roma 6 febbraio 2015
L’Altra Europa e Dimitrios Papadimoulis, europarlamentare di Syriza:” Insieme per sostenere Tsipras e cambiare l’Europa”

Si è svolto giovedì 5 febbraio a Roma un Incontro tra esponenti dell’Altra Europa con Tsipras, con Eleonora Forenza, Raffaella Bolini, Roberto Fantozzi, Roberto Morea e Roberto Musacchio, e Dimitrios Papadimoulis di Syriza, vicepresidente del Parlamento Europeo.
Nel corso dell'incontro si e' discusso della situazione greca e delle importantissime prospettive che essa apre per tutta l'Europa. Quella che e' necessario e' la più ampia solidarietà popolare alla battaglia di Tsipras contro l'austerità, per una Europa democratica e solidale. Syriza e l'Altra Europa hanno un rapporto ormai consolidato in questa comune battaglia che vivrà ora momenti decisivi.
La costruzione di coalizioni sociali a dimensione europea e' il lavoro che ci vede comunemente impegnati.Gli esponenti dell'Altra Europa hanno informato Papadimoulis delle prossime mobilitazioni in Italia e Papadimoulis ha espresso la sua soddisfazione.
L’Altra Europa con Tsipras

  • Quando 06 Feb 2015
  • Dove Roma in via XX Set­tem­bre davanti alla sede della Banca d’Italia
  • Aggiungi l'evento al calendario vCal iCal