Tu sei qui: Portale » Dalle Sedi » Roma » EVENTI » Eventi 2016 » Roma - Invito per l'assemblea del 30 gennaio

Roma - Invito per l'assemblea del 30 gennaio


L'assemblea del 30 gennaio, si terrà a Roma c/o Università La Sapienza, facoltà di Giurisprudenza, aula Calasso dalle 10 alle 15.

Di seguito una lettera con le indicazioni per uno svolgimento più proficuo del nostro lavoro.

Carissime/carissimi,
nel rinnovarvi l’invito per l’Assemblea del 30 gennaio dobbiamo fornire alcune precisazioni.
Nell’incontro del 30 gennaio dovremo fare il punto sui risultati dei contatti che il Coordinamento
ha avuto con le associazioni, i soggetti politici e sindacali e valutare le risposte ricevute e gli
impegni assunti in relazione ai nostri obiettivi strategici che sono l’organizzazione della campagna
per il No al futuro referendum costituzionale e la promozione dei due referendum abrogativi
dell’Italicum.
Il Comitato per il No, presieduto dal prof. Alessandro Pace, è stato presentato con il convegno che
si è svolto alla Camera l’11 gennaio in contemporanea alla votazione della controriforma con
grande successo di pubblico ed una discreta copertura dei media. I lavori sono stati videoregistrati
ed il materiale audiovisivo può essere rielaborato ed utilizzato per successive iniziative.
Ma il compito più impegnativo che ci attende nell’immediato è la promozione dei due referendum
abrogativi dell’Italicum, un lavoro che richiede un decisivo salto organizzativo e la necessità di
coinvolgere soggetti che abbiano una capacità di mobilitazione diffusa. Per il 30 gennaio dovremmo
avere la risposta di organizzazioni importanti come l’ARCI e l’ANPI e dovremmo conoscere la
decisione dei movimenti degli insegnanti in ordine alla presentazione di referendum abrogativi
relativi alla scuola. Sappiamo che è imminente una consultazione straordinaria dei propri iscritti
lanciata dalla CGIL che potrebbe sfociare nella promozione di alcuni referendum sulle tematiche
del lavoro. Si sono create così le condizioni per il lancio di una stagione referendaria su temi sociali,
politici ed istituzionali, che ci consentirebbe di organizzare la raccolta delle firme sui nostri
referendum in un contesto di “coalizione sociale” di fatto.
Per questo è essenziale far crescere il radicamento di comitati unitari che possano operare sul
territorio. Sul nostro sito è presente una mappa interattiva dei Comitati che sinora sono sorti e si
sono registrati. E’ un buon inizio ma dobbiamo lavorare per essere presenti ovunque quando partirà
la raccolta delle firme.
Dobbiamo far partire una compagna di “fundraising” per finanziare il Comitato per il Si, presieduto
dal prof. Villone, che ha bisogno di dotarsi di una minima struttura organizzativa senza la quale
sarebbe impossibile gestire la raccolta delle firme. Per il 30 gennaio dovremmo essere in grado di
presentare un progetto di bilancio e dare delle indicazioni per la raccolta dei fondi e le istruzioni per
la raccolta delle firme, che dovrebbe partire entro il primo aprile.
L’aula che ci è stata fornita alla Facoltà di Giurisprudenza ha una capienza di 150 posti. Non
possiamo realizzare un’assemblea plenaria, però è importante che i comitati locali siano presenti
con uno o più rappresentanti. I lavori dovranno terminare necessariamente alle 15 perché l'aula non
è disponibile oltre. Cercheremo di dare la parola a tutti (oltre agli interventi già indicati) per
comunicazioni brevi ed è importante concludere con indicazioni operative concrete che ci
consentano di riprendere con grande lena il lavoro che ci attende.

Roma, 18 gennaio 2016.
Domenico Gallo Alfiero Grandi

 

  • Quando 30 Jan 2016
  • Dove Università La Sapienza, facoltà di Giurisprudenza, aula Calasso - Roma
  • Aggiungi l'evento al calendario vCal iCal