IN CHE PAESE VIVIAMO

di Lino D'Antonio - 22/01/2022
UN CORROTTO E CORRUTTORE CANDIDATO A PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA MIMMO LUCANO CONDANNATO A 13 ANNI! NON VORRÒ PIÙ VIVERE IN ITALIA

Che strano paese è l'Italia! La mafia uccise il fratello del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, Piersanti, presidente della Regione Sicilia. Come contraltare una sentenza della Cassazione ci dice Che il gruppo Mediaset, di proprietà dell'aspirante presidente della Repubblica, Silvio Berlusconi, finanziò la mafia siciliana.

Per ogni persona di buon senso e sincera fede democratica, solo aver formulato la possibilità di simile candidatura, è cosa oscena. Ma è allo stesso modo osceno il comportamento dei media nostrani che le altre forze politiche, in particolare quelle che si dicono di sinistra, le quali accettano senza battere ciglio la pretesa di Berlusconi e accoliti.

Senza far ricorso ad un minimo di dignità, ad una infinitesimale particella di etica e di morale. Il segretario Enrico Letta ha solo detto che Berlusconi è "divisivo". No, caro Letta, la candidatura di Berlusconi è estrema vergogna.

Lino D’Antonio  Napoli

Questo articolo parla di:

26 novembre 2022

Una firma contro l’autonomia differenziata

Gianfranco Viesti, Massimo Villone
26 novembre 2022
30 novembre 2022
archiviato sotto: