385 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento








Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
La montagna sta morendo
Ma in questi anni sindaci e presidenti di regione (Zaia e Sala) sono stati distratti dalla progettazione delle prossime Olimpiadi invernali, con le loro sciagurate megaopere
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
Su Gas e Nucleare l'Europa contraddice sè stessa, grave il voto del parlamento europeo
Il voto del parlamento europeo è un colpo di coda della vecchia Europa degli interessi e del lobbismo, in gioco c’è il senso stesso dell’Unione europea
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
La guerra contro la Terra
Se la guerra è indissolubilmente intrecciata con la catastrofe ambientale e climatica in corso, la pace resta ormai la condizione per la conversione ecologica. Non si può perseguire questa senza dire NO alle armi, a tutte le armi
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
Marmolada, strage del sistema
La strage di turisti sulla Marmolada non è frutto del destino, ma di un sistema che nel grande come nel piccolo non vuol cambiare nulla di se stesso. E che per questo va ribaltato.
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
Si scrive tassonomia, si legge menzogna
Il nostro obiettivo è fare pressione sui parlamentari per arrestare questa follia. Solo insieme possiamo riuscirci! Urla con noi #NotMyTaxonomy e fai sentire la tua voce!
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
Nuoce gravemente all’ambiente: la guerra!
Le promesse che i grandi della terra si sono scambiate per contrastare i cambiamenti climatici a Glasgow nella Conferenza dell’ONU COP 26, sono state rapidamente archiviate. Contrastare i cambiamenti climatici richiede un forte impegno di collaborazione fra le principali economie del mondo. Tutto questo è incompatibile con la guerra.
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
Crisi idrica - Il nostro grande fiume è esausto
I dati ci dicono in maniera palese che i soldi ci sono ma che non sono utilizzati per effettuare gli investimenti e garantire così un servizio essenziale, ma per remunerare gli azionisti (pubblici e privati).
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
Se Draghi non interviene, Cingolani ci lascia in mezzo al guado
L’obiettivo, entro il 2030, di 60 GigaWatt di rinnovabili, è possibile. Si può realizzare anche prima, se gli investimenti partono con iniziative pubbliche conseguenti
Si trova in ARTICOLI / Economia
In 10mila per Coltano e San Rossore: «Basta armi, basta basi militari»
Nel giorno della festa della Repubblica un lunghissimo corteo percorre le strade bianche del parco regionale, attraversando campi ben coltivati e strappati all'incuria, per ribadire l'opposizione popolare alla megabase militare che il ministero della Difesa vorrebbe realizzare anche all'interno dell'area protetta
Si trova in ARTICOLI / Ambiente
Nessuna base per nessuna guerra
70 ettari di territorio, dentro un parco naturale toscano, da devastare grazie a un progetto finanziato con i soldi pubblici per alimentare la guerra
Si trova in ARTICOLI / Ambiente