Celebrazione giornata morti sul lavoro

di Umberto Franchi - 29/04/2022
L'ITALIA E' PRIMA IN EUROPA PER GLI INFORTUNI E MORTI SUL LAVORO

IL 28 APRILE SI CELEBRA LA GIORNATA DEI MORTI SUL LAVORO CON:

- Nei primi tre mesi del 2022 un incremento degli infortuni del 51% rispetto al primo trimestre 2021;
- con 1.400 morti nel 2021 e 186 morti nei primi tre mesi del 2022;
- con 4.470 morti a causa dell'esposizione nel lavoro all'amianto.

L'ITALIA E' PRIMA IN EUROPA PER GLI INFORTUNI E MORTI SUL LAVORO .
QUALI SONO LE CAUSE ?

QUESTE ;

1) perche' le aziende cercano di risparmiare sui costi della prevenzione al fine di fare piu' profitti e non fanno formazione, informazione, addestramento dei lavoratori dipendenti;
2) perche' le aziende cercano di risparmiare sui costi e non fanno gli investimenti necessari sugli impianti al fine di effettuare la prevenzione degli infortuni;
3) perche' le aziende, anche quando esistono gli strumenti di prevenzione sugli impianti, le tolgono al fine di fare lavorare più in veloci i propri dipendenti;
4) perche' le aziende impongono ai propri lavoratori ritmi, carichi, orari di lavoro insopportabili sotto il ricatto del licenziamento;
5) perché la maggioranza dei lavoratori vengono assunti (in base alla legge Biagi) in modo precario, flessibile , frantumato...mal pagati , ed padroni dicono Loro :" lavora come ti comando o li c'e' il cancello" ...
6) perché gli ispettori del lavoro Inail ed Inps in Italia sono circa 4.000 e devono controllare oltre 1.600.000 imprese ;
7) perche' il Testo Unico Sulla Sicurezza, e' stato depenalizzato dall'ultimo governo Berlusconi e anche quando l'ispettore del lavoro trova inadempiente l'azienda, il datore di lavoro se la cava con una semplice multa ... e preferisce pagare la multa, ma continuerà fare profitti con un'organizzazione del lavoro Barbara ed assassina...

L'UNICO MODO PER RISOLVERE IL DRAMMA DELLE MORTI SUL LAVORO E' QUELLO DI RIFIUTARE IL LAVORO A RISCHIO... MA CONTEMPORANEAMENTE BISOGNA ABOLIRE LA LEGGE BIAGI CON LE SUE 45 FORME DI LAVORO PRECARIO E RIPRISTINARE L'ART. 18 DELLO STATUTO DEI LAVORATORI, TOGLIENDO AI PADRONI L'ARMA DEL RICATTO CON IL LICENZIAMENTO DI CHI SI RIFIUTA DI SVOLGERE IL LAVORO A RISCHIO !

INFINE BISOGNA CONTRATTARE TUTTA L'ORGANIZZAZIONE DEL LAVORO :

- I CARICHI DI LAVORO ;
- GLI ORGANICI NACESSARI;
- GLI ORARI DI LAVORO;
- GLI INVESTIMENTI SUGLI IMPIANTI FINALIZZATI AD OTTENERE LA PREVENZIONE E SICUREZZA SUL LAVORO

Umberto Franchi

Questo articolo parla di:

1 maggio 2024

Appello sindacati gaza

Bashir Al-Sisi
2 maggio 2024

Un tristissimo Primo maggio

Cristina Quintavalla
archiviato sotto: ,