GLI USA E IL DELIRIO DI ONNIPOTENZA

di Umberto Franchi - 19/03/2021
Ora abbiamo il presidente Biden che definisce Killer assassino il presidente Russo Putin, rilanciando la guerra fredda contro la Russia ma anche la Cina

- C'è un detto Toscano che dice: "se un sono matti non li vogliamo" ... così dopo il Presidente Trump che ha abolito il trattato sugli armamenti atomici fatto con la ex Unione Sovietica e rilanciato gli armamenti atomici in tutti i Paesi "Nato Atlantici" in funzione anti russa ed anti cinese, ora abbiamo il presidente Biden che definisce Killer assassino il presidente Russo Putin, rilanciando la guerra fredda contro la Russia ma anche la Cina.

MA COSA C'E' VERAMENTE IN BALLO ?

QUESTO :

1) Gli Stati Uniti già  con Trump ed ora anche con Biden, chiedono ai Paesi Europei ed occidentali di rilanciare una coalizione Atlantica in funzione anti Russa ed anti Cinese e così abbiamo l'Inghilterra che ha subito risposto ampliando il proprio arsenale nucleare come hanno fatto gli USA...  ed inoltre l'Europa dovrà esprimersi sulla ratifica dell'accordo commerciale UE/CINA fatto nel dicembre 2020, inventando la storiella della Cina che non rispetta i diritti umani. Quindi non e' scontato che la ratifica ci sia;

2) tutti i presidenti Usa da Obama a Trump A Biden, hanno cercato di mantenere l'egemonia di Potenza su tutti i mercati del Mondo cercando di contenere lo sviluppo produttivo e tecnologico soprattutto Cinese  (ma anche Russo ) bloccando i grandi progetti di sviluppo nel Mondo promosso dalla Cina con "la via della seta". Vogliono creare le condizioni affinché sia bloccata una rete viaria ferroviaria della Cina che parte da Pechino per attraversare l'Asia, Il Medio Oriente, La Russia, L'Europa;

3) vogliono bloccare una rete viaria marittima che passa attraverso l'Oceano Indiano, il Mar Rosso, il Mediterraneo per procedere ad creare infrastrutture portuali e ferroviarie in 60 Paesi del Mondo , con una spesa che la Cina valuta in oltre 1.000 miliardi di dollari, ed in tale quadro la Cina e' diventata il principale partner commerciale della Russia;

4) gli USA nel commercio con la Cina registrano un deficit di 300 miliardi annui e dopo le sanzioni (dazi) imposti da Trump ai Cinesi, gli investimenti cinesi in Usa sono crollati del l'80% ed anche la quota del debito Americano di 27.000 miliardi posseduto dalla Cina e' diminuito del 14%;

5) la Russia e la Cina sono uniti nella ricerca di una moneta commerciale alternativa al dollaro da usare nel commercio internazionale e ciò metterebbe fine al predominio economico degli Stati Uniti e quindi tutto quello che viene detto e fatto dai presidenti americani, non è perché sono matti, ma in funzione del fatto che gli USA temono una loro ridotta riposizione nella contesa globale dei mercati e sono disposti a tutto...;

6) l'Ammiraglio della Marina USA David Phil, capo del Comando Indo/Pacifico, ha chiesto al Congresso Americano 270 miliardi di dollari per costruire intorno alla Cina ed alla Russia una cortina di basi missilistiche nucleari e sistemi satellitari "stellari" spaziali
per affrontare i due Paesi "nemici" con posizioni di forza;

7) alla conferenza della NATO svolta di recente (19 febbraio) a Monaco di Baviera, il Segretario generale della Nato Stoltenberg, ha sostenuto che l'Europa ed il Nord America devono difendere l'Ordine Internazionale che la Russia e la Cina sfidano tentando di riscrivere le sue regole a beneficio dei propri interessi, dichiarando che la Nato aggiornerà  il suo concetto strategico, rafforzando militarmente tutti i Paesi che ne fanno parte.

8) INFINE DRAGHI HA DICHIARATO CHE IL SUO GOVERNO E' EUROATLANTICO (SIC)

Umberto Franchi

Questo articolo parla di:

archiviato sotto: , ,

Il blog di Stefania Sarsini
I DIRITTI DEGLI ANIMALI

I WET MARKET IN CINA E IN INDIA

LIBERACITTADINANZA
ACIREALE