SANITÀ ITALIANA. Pubblica o Privata ?…

di Maurizio Sbrana - Liberacittadinanza.it - 12/07/2022
Mi permetto di ricordare che a BRUXELLES per l’ITALIA sono ancora disponibili ben 37 miliardi di euro del MES ??? Con 37 miliardi sai cosa si potrebbe fare, per riequilibrare la SANITÀ IN ITALIA ?
Una SANITÀ PUBBLICA dovrebbe essere uno dei PILASTRI DI UN VERO STATO DEMOCRATICO !
Nella nostra Costituzione, oltre il contenuto dell’Art. 3 dei ‘Principi fondamentali’, che tratta dell’ eguaglianza dei cittadini, è direttamente specificato nell’Art. 32 che “La Repubblica tutela la salute come diritto fondamentale dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”.
Questo sulla carta !
Nella realtà attuale tutti siamo a conoscenza, diretta o indiretta, di come vadano invece le cose. (Come in molteplici altri campi d’altronde, un conto è la teoria costituzionale, perfetta,  l’ altro è l’applicazione pratica delle norme, assolutamente disattese in cento modi).
Nel caso della SALUTE dunque accade che:
1) le LISTE DI ATTESA di analisi e operazioni sono lunghissime. Anche di oltre 1 anno riguardo a controlli anche  per patologie che richiederebbero invece un’estrema urgenza.
2) d’altro canto, molti, per ovviare a ciò, sono costretti a rivolgersi alla medicina PRIVATA, con esborsi anche di centinaia e centinaia di euro, e allora, come per magia, analisi e controlli possono essere fatti nel giro di pochi giorni…
3) l’Art. 32, come visto sopra, afferma la gratuità delle cure agli INDIGENTI, ma allora ci dovrebbero essere DUE LISTE, una per i veri indigenti e l’altra per coloro con un reddito maggiore a una certa soglia da specificare…Perchè se la lista è unica, come ora, allora chi ha disponibilità economica si rivolge ai privati, e chi non ne ha, resta in attesa anche di mesi e mesi, con il pericolo reale di MORIRE NEL FRATTEMPO !!!
Tutto ciò GRIDA ALLO SCANDALO !
Ma nessuno, né nella Società Civile, né in Parlamento, sembra che sia interessato a queste ingiustizie.
Ovviamente la ragione  di quello che sta accadendo, sempre in misura maggiore, é da ricercare nella logica liberista della trasformazione graduale della MEDICINA da PUBBLICAa PRIVATA.  Già ora la spesa privata dei Cittadini italiani ha raggiunto oltre i 40-45 miliardi di euro annui …
E lo Stato, come sempre, si difende, lamentando una carenza di sue RISORSE da investire nel Sistema Pubblico…
E allora, a questo proposito, mi potrei permettere di ricordare che a BRUXELLES per l’ITALIA sono ancora disponibili ben 37 miliardi di euro del MES ???
Con 37 miliardi sai cosa si potrebbe fare, per riequilibrare la SANITÀ IN ITALIA ?
Ai posteri…
Maurizio Sbrana

Questo articolo parla di:

12 luglio 2022

Coltan

Corrado Fois
29 luglio 2022
23 luglio 2022
archiviato sotto: ,