COVID : CHE TEMPO FA IN ITALIA ?

di Umberto Franchi - 11/01/2022
Oggi verifichiamo che Il bene superiore di questo governo è garantire i profitti dei padroni e mettere le mani sui finanziamenti europei che al 70% sono stati concessi alle imprese...
Con la varante Omicron (che in Toscana ha raggiunto il 94% dei casi) , in Italia  abbiamo l’aumento esponenziale dei casi fino a 200.000 giornalieri ed attesi 400.000 al giorno. Questo avviene nonostante le persone  portino la mascherina e stanno attenti a distanziamento. 
I dati ISS,  indicano inoltre come i ricoverati da covid siano circa 16.000 con una crescita di 350 casi al giorno; i ricoverati in terapia intensiva sono circa 1.600 , con una crescita di circa 60 ricoveri al giorno . Vi sono inoltre circa  200 morti al giorno che per  questo,  abbassano la crescita dei ricoverati in terapia intensiva in quanto le persone che muoiono,  escono dalla terapia intensiva .
Essendo in presenza di incrementi esponenziali , i matematici calcolano che entro 21 giorni tutte le percentuali raddoppieranno ... con le percentuali di ricoveri ordinari, quelli in terapia intensiva ed i morti che supereranno le prime ondate del 2020/21
I dati ISS, ci dicono inoltre che i ricoverati ospedalieri fanno parte al 50% di non vaccinati in rappresentanza dei 15% di Italiani non vaccinati ; ed il 50% vaccinati in rappresentanza dell’85% di Italiani vaccinati, le percentuali in terapia intensiva dei vaccinati si abbassano al 10% e le morti dei vaccinati si abbassano al 5%  
Personalmente ho fatto  nel mio corpo le tre dosi di vaccino, perché  ritengo che comunque  il vaccino,  al momento, sia l’unico argine efficace al dilagare del Covid, non tanto per ottenere  l’immunizzazione dal virus ma la riduzione dei danni che provoca a partire dal rischio terapie intensive e  di morte... ma  comunque dobbiamo rilevare che su 16.000 ricoverati , la metà  sono vaccinati, su 1.600 in terapia intensiva, 160 sono vaccinati, tra i 200 morti 10 sono vaccinati.  
 Proprio perché mi è chiara la gravità di una situazione che va avanti da due anni e che sta tornando a peggiorare mi chiedo se le misure del governo sono quelle giuste e necessarie finalizzate a garantire la salute pubblica o invece finalizzate a garantire la produzione e impedire l’interruzione del processo economico recependo le indicazioni del padronato ?
Non è forse vero che oggi stiamo verificando come   il virus stia tornando a uccidere un numero di persone pari a quello dell’aprile scorso, quando ancora la prima dose del vaccino doveva essere completata ?
Se verifichiamo le scelte fatte dal governo Draghi ci accorgiamo che  le sanzioni, sono  previste solo per i lavoratori, non per disoccupati e pensionati. Cioè gli unici controlli possibili sono  per coloro che devono  recarsi tutti i giorni in un posto di lavoro  ed  esibire il “super green pass” .. Gli altri continueranno , ad ammucchiarsi sui mezzi pubblici dove niente è stato fatto per renderli funzionali, sicuri  ed adeguati... nessuno controlla chi si reca in chiesa, chi va a fare acquisti nei centri commerciali e nei supermercati e  vengono controllati poco anche chi va in pasticceria ed al ristorante.
Nella sostanza il governo punta a “convincere i NO VAX a vaccinarsi tramite green pass rafforzato ed obbligo vaccinale agli over 50 ... per  tenere aperte tutte le attività , ma i No Vax sono il 10% ed il 90% dei vaccinati continua ad avere tutti i problemi , molto peggio di prima della pandemia .
Non è forse vero che dei 15, 3 miliardi stanziati dal governo in tre anni per affrontare la prevenzione, sicurezza e cura nei territori e negli ospedali  sono del tutto insufficienti ?
Non è forse vero che mancano  i medici ed infermieri nel pronto soccorso , nei reparti, in terapia intensiva  con turni di lavoro pesantissimi, con tagli degli interventi programmati per altre patologie,  e con lunghissime attese per i pazienti:
Non è forse vero che manca il   personale da adibire ai tamponi, mancano i reagenti chimici pe effettuare le diagnosi, e le persone sono obbligate a fare lunghissime file davanti le farmacie per fare il tampone veloce che è meno sicuro?
Non è forse vero che mancano le  squadre di medici ed infermieri in grado di andare a visitare e curare i contagiati nelle proprie abitazioni ?
Non è forse vero che mancano i respiratori, i macchinari adeguati , i medici specialisti , soprattutto anestesisti in terapia intensiva ?
 Non è forse vero che nel contempo abbiamo  i medici dell’ospedale di Napoli , che dichiarano di essere allo sfascio e visto che manca il personale adeguato nelle terapie intensive  sono costretti a decidere chi curare e chi fare morire  ?    
Oggi,  Il meccanismo di “riabilitazione sociale” per chi contrae il virus, passa attraverso la “balla”   sulla bassa intensità della variante Omicron, minimizzandola mentre in realtà ha bucato alla grande i vaccini proposti fin qua, aumentando in maniera enorme il numero dei vaccinati positivi al covid, anche con la terza dose.
 Anche i vaccinati contraggono il virus e lo trasmettono ma a differenza dei non vaccinati non muoiono... ma  questo può  bastare ? Oppure come credo questa è una politica che con la cura e prevenzione della salute non centra nulla ?
Penso quindi che, non avendo effettuati le risorse e gli interventi necessari sulla sanità pubblica,  oggi l’interesse del governo non è tanto quello di contrastare il virus,  ma soprattutto quello di garantire alle imprese confindustriali, che la produzione non sarà mai fermata ed il PIL continuerà a crescere !
In tantissimi durante questi due anni abbiamo accettato restrizioni, lockdown, separazioni, isolamento in nome di un bene superiore, cioè la nostra vita  e  quella dei nostri simili.
Oggi verifichiamo che  Il bene superiore di questo governo è invece garantire i profitti dei padroni e mettere le mani sui finanziamenti europei che al 70% sono stati concessi alle imprese... mentre oltre alla mancanza di investimenti e   interventi sulla sanità pubblica, sulla scuola, sui trasporti ecc...  continua anche  la macelleria sociale attraverso il lavoro precario e frantumato, la mancanza di diritti, i salari e le pensioni “di merda”, le bollette ed i prezzi alle stelle , le disuguaglianze  che aumentano .
Credo quindi che non sia più accettabile scaricare tutto i sui novax    e continuare nella macelleria sociale in atto.
 Ma fino a quando i lavoratori, i pensionati ed il popolo dei subordinati sopporteranno  ?

Questo articolo parla di:

18 gennaio 2022

Produci Lavora Crepa

Umberto Franchi
18 gennaio 2022
18 gennaio 2022
16 gennaio 2022
archiviato sotto: ,