PERCHE’ LA NATO E GLI USA RIFIUTANO LA PROPOSTA DELLA CINA PER LA PACE IN UCRAINA ?

di Umberto Franchi - 25/02/2023
La Cina ha fatto una proposta in 12 punti per cercare di trovare una soluzione politica alla guerra in Ucraina che oltre alla Russia ed all’Ucraina , coinvolge gli Usa e tutti i Paesi della Nato, ma la Nato e gli USA si sono affrettati a rispondere subito con un NO !

QUESTE  IN SINTESI SONO LE PROPOSTE DELLA CINA:

  • Rispetto dell’integrità territoriale e sovranità di ogni Stato piccolo o grande applicando principi e gli scopi  della Carta delle Nazioni Unite;
  • La sicurezza di ogni Paese e Regioni, non deve essere perseguita attraverso l’espansione dei blocchi militari e tutte e parti dovrebbero opporsi al perseguimento della propria sicurezza a scapito della sicurezza altrui;
  • Occorre cessare le ostilità con tutte le parti impegnati ad impedire che la crisi si deteriori e sfugga ad ogni controllo. Tutte le arti dovrebbero sostenere la Russia e l’Ucraina a riprendere il dialogo diretto al più presto possibile cessando subito il fuoco;
  • La Comunità internazionale dovrebbe impegnarsi per creare le condizioni per una ripresa dei negoziati e la Cina si muoverà in modo costruttivo in tal senso;
  • Devono essere sostenute da subito tutte le misure atte ad alleviare la crisi umanitaria e fornire accesso umanitario rapido e sicuro, con le Nazioni Unite impegnate in tal senso nelle zone del conflitto;
  • Le parti in conflitto devono evitare di attaccare civili o strutture civili, donne e bambini e sviluppare lo scambio di prigionieri di guerra tra Russia ed Ucraina;
  • Le parti devono evitare attacchi armati contro le centrali nucleari e mantenerle sicure rispettando il diritto internazionale CNS evitando risolutamente incidenti degli impianti nucleari;
  • Le armi nucleari i non devono essere utilizzate e la minaccia ed uso delle armi nucleari deve essere contrastata. Inoltre occorre opporsi alla ricerca e sviluppo di armi biologiche o chimiche;
  • Tutte pe parti devono facilitare l’esportazione di grano nel Mondo e sostenere le Nazioni Unite affinchè svolgano un ruolo importante in tal senso:
  • Devono finire le sanzioni economiche e di ogni tipo contro altri Paesi, che anziché risolvere i problemi ne creano di nuovi;
  • È necessario opporsi all’uso dell’economia come strumento o arma per scopi politici ed impedire l’interruzione della cooperazione internazionale nei settori dell’energia, finanza, commercio, alimentare, trasporti;  
  • Tutta la comunità internazionale deve promuovere la ricostruzione postbellica nelle zone del conflitto.
 Ora a me sembra che tutti i 12 punti siano di buon senso e tutte le parti i causa dovrebbero sedersi ad un tavolo di confronto assieme anche alla Cina , per definire un possibile accordo.
Ma invece, i Paesi della Nato e l’Europa  oltre a respingere la proposta cinese continuano nell’invio di armi all’Ucraina e nelle sanzioni economiche alla Russia !
 Il 19 FEBBRAIO, ho ascoltato una intervista al TG1 di ZELENSKY il quale ha detto : Ora siamo molto più forti della Russia , quindi non ci saranno trattative con i Russi, la guerra terminerà solo con la nostra vittoria sulla Russia, l' Occidente deve darci "le armi a lunga gittata per colpire anche Mosca";
 
 Zelensky, Biden & Compani... forse  pensano che Putin  sia con le spalle al muro e possano giovarsi della sconfitta della Russia ... ma  in realtà l'esercito della Russia negli ultimi tre mesi, ha occupato le città di : BAKHUMUT, LYSYCHANSK, SEVERODONETSK... controllando di fatto tutte le due regioni di DONETSK e LUHDNSK, quasi tutto il Donbas.
Ad un anno dalla guerra, i Russi che praticamente controllano tutto il Donbas nonché dal 2014 anche la Crimea... ma  ZELENSKY la Nato l’Europa vogliono sconfiggere la Russia , cosa che non e' riuscita nemmeno a Hitler e Napoleone..
 In realtà credo che quello che gli USA e la Nato non accettano della proposta Cinese riguarda il punto uno che chiede il rispetto dell’integrità e sovranità di ogni Stato, il punto due , in quanto vogliono continuare nella politica imperialista dell’espansione della Nato inglobando anche l’Ucraina... il punto 11 in quanto non vogliono cessare di utilizzare le sanzioni per indebolire le economie  sia della Russia ma anche della Cina.
Il dramma sta nel fatto che rifiutando anche la proposta Cinese , l'Europa e gli USA , comunque continuano con gli armamenti all’Ucraina e con le sanzioni alla Russia  portandoci su una strada senza ritorno...
 
Umberto Franchi

Questo articolo parla di:

14 febbraio 2024
16 febbraio 2024

24 febbraio: giornata di mobilitazione nazionale. L’Italia deve dire basta alla guerra!

Rete Italiana Pace e Disarmo Europe for Peace AssisiPaceGiusta
16 febbraio 2024
13 febbraio 2024

Lavaggi e lavacri

Corrado Fois
archiviato sotto: