225 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento








Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
Violenza o diritto: cosa chiede l’Europa
La vicenda di Genova ci segnala quanto sia indispensabile per la democrazia l’indipendenza del PM rispetto al potere politico
Si trova in ARTICOLI / Giustizia-Legalità
La ‘mediazione Cartabia’ è un flagello e le limature non bastano
L’importante è che Conte faccia la battaglia che ha preannunciato senza indietreggiare riguardo “il limite che non possiamo oltrepassare” , ovvero essere irremovibili sul contrasto dell’impunità ed impedire che centinaia di migliaia di processi svaniscano nel nulla
Si trova in BLOG / Blog Daniela Gaudenzi
Povera Italia, povera Patria!
Vent’anni, fra i pestaggi alla Diaz e quelli di Santa Maria Capua Vetere: e non è cambiato nulla. E’ un brutto segno, ma non l’unico, su cui si deve ragionare
Si trova in BLOG / Blog Barbara Fois
Riforma della giustizia penale: un passo avanti e due indietro
Il progetto di riforma introduce delle note positive che, proseguendo il percorso intrapreso dalla riforma Orlando, segnano un’inversione di tendenza rispetto al passato. Però questo sforzo di razionalizzazione si scontra e viene contraddetto dalle disposizioni in tema di ragionevole durata dei giudizi di impugnazione
Si trova in ARTICOLI / Giustizia-Legalità
20 ANNI FA DAL 19 AL 22 LUGLIO, IL G8 A GENOVA
ECCO LA MIA ESPERIENZA SU COSA AVVENNE
Si trova in ARTICOLI / Giustizia-Legalità
QUALE RIFORMA DELLA GIUSTIZIA ?
CREDO CHE IN SOSTANZA ANCHE LA NUOVA RIFORMA CARTABIA, SIA UNA RIFORMA CLASSISTA, CON GLI IMPUTATI CHE HANNO MOLTI SOLDI, CHE AVRANNO I MIGLIORI AVVOCATI CAPACI DI FAR SEMPRE.SLITTARE I PROCESSI FINO ALLA PRESCRIZIONE, MENTRE I "LADRI DI POLLI" ANDRANNO IN GALERA !
Si trova in ARTICOLI / Giustizia-Legalità
Cartabia-Draghi provano laddove Berlusconi-Alfano fallirono
Il primo a provarci, nel 1946, fu Leone ritenendo la figura del pubblico ministero da assoggettare al potere politico attraverso il ministro di Grazia e Giustizia
Si trova in ARTICOLI / Giustizia-Legalità
Sulla riforma del sistema penale italiano
Il ceto politico, questo ceto politico, inevitabilmente nel tentativo di auto assolversi da ogni responsabilità andrebbe a cercare forme di dilazione dei reati dei colletti bianchi, come dimostrato da molti sintomi, non ultimo la ventilata ipotesi di una ennesima rimodulazione del reato di interesse privato in atti d’ufficio, che ne limiti ulteriormente l’operatività.
Si trova in ARTICOLI / Politica
La mano padronale del tandem Draghi-Bonomi
Dai licenziamenti brutali all’attacco del reddito di cittadinanza, alla riforma della giustizia, le destre sociali e di governo mettono in campo le politiche padronali
Si trova in ARTICOLI / Lavoro
La Corte Suprema e il diritto al voto: fra restrizione e democrazia
La questione del voto è fondamentale nella democrazia ed è stata una battaglia su chi ne ha diritto dalla creazione degli Stati Uniti. Inizialmente solo i cittadini bianchi padroni di proprietà potevano votare. Con il quindicesimo emendamento del 1870 il voto fu esteso agli afro-americani e poi più tardi nel 1920 anche alle donne
Si trova in ARTICOLI / Giustizia-Legalità