306 elementi soddisfano i criteri specificati
Filtra i risultati.
Tipo di elemento








Nuovi elementi da



Ordina per rilevanza · Data (prima i più recenti) · alfabeticamente
L’ASSEMBRAMENTO IN VIA DEI BORGHI A LUCCA
Quello che è avvenuto a Lucca ed avviene in altre città d’Italia , non è forse il frutto di una realtà fatta di solitudine, di disperazione sociale, di egoismi , di distruzione della coscienza civile e di classe ?
Si trova in ARTICOLI / Società
Hina, Saman e le altre
Questo delitto è tanto più inquietante perché non è frutto soltanto di devianza individuale, cioè della malvagità dei suoi autori, ma è maturato in un contesto culturale che ha legittimato, giustificato ed incoraggiato la furia omicida
Si trova in ARTICOLI / Società
La manipolazione
L’elemento primordiale del controllo sociale è la strategia della distrazione che consiste nel deviare l’attenzione del pubblico dai problemi importanti  attraverso la tecnica del diluvio informativo- Noam Chomskj
Si trova in BLOG / Blog Corrado Fois
La democrazia disinformata
La manipolazione e l’omissione delle informazioni, con sistemi di controllo sempre più tecnologici e sofisticati – non c’è più alcun bisogno di censurare le notizie, basta farle annegare in una palude che non distingue cosa è importante e cosa no, oppure cosa è vero e cosa no – gioca ovviamente un ruolo strategico e di enorme rilevanza nel sostenere l’ordine sistemico in cui viviamo.
Si trova in ARTICOLI / Società
Formazione, cultura e società
LETTERA APERTA ALLE CASE EDITRICI
Si trova in I diritti degli animali / articoli
Negano la povertà per eliminare la lotta di classe: ieri, oggi, sempre bell hooks
La docente - Nel suo “Da che parte stiamo” una spietata analisi della società americana imperniata sul capitalismo borghese, che reputa normale la fame di denaro e altrettanto normale che tutti debbano aspirare a essa. E così gli indigenti sono rappresentati come falliti, incapaci, truffatori, pericolosi, parassiti
Si trova in ARTICOLI / Società
Come ci hanno defraudato dell’avvenire
Nel 1989 il treno della Storia era stato messo su un binario che correva verso un avvenire luminoso. Purtroppo quell’avvenire che ci avevano promesso con la caduta del muro di Berlino è tramontato nell’arco di una generazione. Ciò non è stato frutto del naturale svolgimento delle vicende umane, bensì di scelte precise degli architetti dell’ordine mondiale che ci hanno derubato dell’avvenire e ci hanno fatto precipitare in questa miserabile condizione di guerra, dalla quale non riusciamo a uscire.
Si trova in ARTICOLI / Società
La spinta a destra. Ovvero: il trionfo della paura
La speranza è fuggita, vinta, verso un cielo nero- Paul Verlaine
Si trova in BLOG / Blog Corrado Fois
Oltre l’«unto nazionale» una alternativa politica
Le esequie di Berlusconi non sono riabilitano il passato ma guardano al futuro. Come fa la discepola Giorgia Meloni. Invece le opposizioni aspettano il voto europeo
Si trova in ARTICOLI / Società
VuParMuà
Chi non è in grado di rompere con il passato, non sarà in grado di creare il domani – Peter Drucker
Si trova in BLOG / Blog Corrado Fois